Gruppo Teatrale Anoiano
Vai ai contenuti



La nostra storia


Il Gruppo Teatrale Anoiano, diretto da Totò Dromì, inizia la sua attività verso il 1970.
In data 5 novembre 1998, con atto pubblico a rogito notaio dott. Vittorio Pasquale, il Gruppo assume veste ufficiale.
I soci fondatori sono:
- Totò Dromì (Presidente);
- Massimo Ceruso (Vice Presidente);
- Osvaldo Priolo (segretario e tesoriere);
- Ciccio Larosa (membro del consiglio direttivo);
- Mimmo Sirignano (membro del consiglio direttivo).
Gli altri soci fondatori:
- Pasquale Costa;
- Michele Politanò;
- Maria Lorena Mallamace;
- Angela Cilluffo Dromì;
- Pino Marafioti;
- Francesco Zurzolo;
- Rocco Ruffo;
- Rocco Como.

Il Gruppo si arricchisce subito di nuovi elementi, ed oggi ha al suo attivo circa 100 nuovi soci tra ordinari e sostenitori.
L’organico dei soli attori è di n. 40 tra maschi e femmine. L’età parte da quindici anni ed arriva a cinquanta.
In ogni rappresentazione ognuno ha un ruolo ben definito:
•Totò Dromì -  regista ed attore;
•Osvaldo Priolo - manager ed addetto a tutte le relazioni esterne;
•Michele Politanò  - architetto - scenografo e attore;
•Nuccia Cilluffo - suggeritore;
•Pino Marafioti - capo squadra carpentieri e attore;
•Mimmo Sirignano, Antonio Defelice, Rocco Ruffo e Ciccio Larosa - attori ed addetti al montaggio delle scene.
Non serve annoverarli tutti, ma ognuno è sempre pronto e disponibile a lavorare ed a dare il meglio di sé per portare avanti il nome del "Gruppo Teatrale Anoiano".
Il Gruppo vanta al suo attivo numerosissime rappresentazioni tutte appartenenti al difficile repertorio del teatro classico e d’autore. È infatti alquanto arduo impegnarsi nella recitazione classica e per di più affrontare testi di autori noti alla cultura internazionale.

Vastissimo è il repertorio del Gruppo Teatrale Anoiano. Tra le più recenti interpretazioni, ricordiamo:  

"Dolore sotto chiave" commedia in due atti di Eduardo De Filippo; interpretata da Totò Dromì e Rita Baldari  e rappresentata in Anoia nella "chiesiola" nel 1975 - regia di Giovanni Russo da Polistena.  

"L’Ospite gradito" commedia in tre atti di Peppino De Filippo; interpretata da Totò Dromì, Franca Ruffo, Franco Baldari, Rita Baldari, Enzo Pagano, Pasquale Costa, Rocco Como nella I^ rappresentazione nella "chiesiola" di Anoia nell’anno 1976 e successivamente ripresentata nell’anno 1998 ed interpretata da: Totò Dromì, Massimo Ceruso, Maria Lorena Mallamace, Paola Politanò, Barbara Quaranta, Pino Marafioti, Pasquale Costa, Mimmo Sirignano, Ciccio Larosa, Michele Politanò - regia di Totò Dromì.  
Durante l’estate del 1998 la commedia è stata rappresentata con enorme successo nelle piazze di: Anoia, Taurianova, Anoia Superiore, San Giorgio Morgeto.  

"Passione e morte di N.S.Gesù Cristo" dramma in sei atti liberamente tratto dalle sacre scritture; rappresentato la prima volta in occasione della Pasqua dell’anno 1978 e poi ripetuta negli anni: 1979 - 1980 - 1990 - 1997 - 1998 - 2001, 2004 e 2008, con diversi attori, tra questi: Pasquale Costa, Massimiliano Dromì e Michele Politanò nel ruolo di Gesù, Totò Dromì - Roberto Pronestì - Pino Costa e Ciccio Larosa nel ruolo di Caifa, Totò Dromì - Pino Costa e Nicola Marafioti nel ruolo di Pilato, Ciccio Gullo - Franco Baldari e Massimo Ceruso nel ruolo di Giuda, Massimo Ceruso e Mimmo Sirignano nel ruolo di Nicodemo.  
La regia è stata sempre curata da Totò Dromì. Tanti altri attori hanno profuso il loro impegno in questo lavoro e mano mano hanno sempre più maturato l’arte della recitazione, tanto da affrontare ruoli sempre più difficili e impegnativi.  

"Maria Maddalena" dramma in cinque atti del polistenese prof. Raffaele Zurzolo; rappresentato per la prima volta in Anoia il 28 marzo 1999 nella palestra della Scuola Media, è stato uno dei lavori più impegnativi allestiti dal Gruppo Teatrale Anoiano, ha visto l’affermazione più completa di una giovane attrice del Gruppo: Paola Politanò, superba interprete del personaggio di Maddalena. Attorno ad essa hanno ruotato attori di eccezionale bravura che hanno dovuto affrontare un testo molto difficile, che nella recitazione molto si avvicina a quelli di Shakespeare.  
Tra essi: un amletico Giuda interpretato dallo stesso regista Totò Dromì, un dolcissimo Samuele interpretato da Mimmo Sirignano ed un’imponente figura di Gesù, che ha profondamente toccato le platee, interpretata da Michele Politanò.
Bravissimi gli altri attori: Pasquale Costa nel ruolo di Cassio, Tiziana Quaranta nel ruolo di Lia, Maria Lorena Mallamace nel ruolo di Maria di Nazareth, Ciccio Larosa nel ruolo di Pietro, Francesco Zurzolo nel ruolo di Aronne, Pino Marafioti nel ruolo di Baldassarre, Daniele Marafioti nel ruolo di Gionata, Rocco Ruffo nel ruolo di Giovanni, Giovanni Bellocco nel ruolo di Giacomo. Toccante la figura del paralitico interpretata da Vincenzo Spanò.
La "Maria Maddalena" è stata rappresentata durante la Settimana Santa del 1999 oltre ad Anoia, nei teatri di: Cinquefrondi, Cittanova e Polistena.
Enorme il successo di pubblico e di critica riscosso in ogni teatro.
Numerose le recensioni giornalistiche pubblicate nelle maggiori riviste culturali della regione.  

"L’amico del diavolo" commedia in tre atti di Peppino De Filippo, diretta da Totò Dromì e magistralmente interpretata da Massimo Ceruso nel ruolo del protagonista e da Tiziana Quaranta, Paola Politanò, Pino Marafioti, Barbara Quaranta, Maria Lorena Mallamace, Pasquale Costa, Ciccio Larosa, Giusy Spata, Mimmo Sirignano, Michele Politanò, Giovanni Bellocco.  
La commedia è stata rappresentata la prima volta il 3 gennaio 1999 ed in estate nelle piazze di Anoia, Cinquefrondi, San Giorgio Morgeto e Anoia Superiore.  

"U’ Miraculu" commedia in vernacolo in tre atti, tratta dall’originale di Nino Martoglio: "San Giovanni Decollato".  
La commedia è diretta da Totò Dromì e viene interpretata da un eccellente Ciccio Larosa nelle vesti del protagonista e dai bravissimi attori: Giorgia Bianchino, Simona Cirillo, Antonietta D’Agostino, Michele Politanò, Pasquale Costa, Pino Marafioti, Mimmo Sirignano, Giovanni Bellocco, Massimo Ceruso, Francesco Zurzolo, Rocco Ruffo.
Questa commedia, in vernacolo, non si discosta dal repertorio del Gruppo Teatrale Anoiano, in quanto anch’essa appartiene al teatro classico e d’autore, infatti Nino Martoglio è considerato dalla critica il "Goldoni del Sud".
Con questa commedia il Gruppo Teatrale Anoiano si esibisce in piazze sempre nuove e con notevole successo, tanti sono i riconoscimenti ufficiali tra cui un ottimo terzo posto nella rassegna teatrale di Polistena.

"Fiat Voluntas Dei" commedia in vernacolo in tre atti di Giuseppe Macrì.
La commedia diretta da Totò Dromì, viene interpretata da Ciccio Larosa nelle vesti di Padre Attanasio e dai bravissimi attori: Simona Cirillo, Pasquale Costa, Michele Politanò, Barbara Quaranta, Massimo Ceruso, Caterina Grande, Paola Politanò, Pino Marafioti, Mimmo Sirignano, Antonietta D’Agostino, Manuela Larosa, Antonio De Felice e Massimo Quaranta.
"Fiat Voluntas Dei" riscuote un successo enorme ovunque venga rappresentata ed il nome del Gruppo Teatrale Anoiano viene conosciuto con plauso ed ammirazione nell’intera Regione. La commedia si aggiudica il I° premio nella rassegna teatrale di Polistena nell’estate 2001 e il premio per il miglior soggetto nella rassegna teatrale di San Costantino Calabro nell'estate 2002.
La commedia viene riproposta nelle stagioni 2008, 2009 e 2010. Rispetto alla prima edizione, in quelle successive, è interpretata dalle nuove figure: Maria Demarzo nella parte di Mara, Maria Grazia Alvaro nella parte di Anna, Franco Macrì nella parte di don Michelinu u guardia e Giuliano Buzzai nella parte di Cola.
In data 23 dicembre 2009 la commedia viene rappresentata a Delianuova  nell’ambito della III Rassegna Nazionale di Teatro Popolare. In tale rassegna  Antonietta D'Agostino, nel personaggio della Perpetua, si aggiudica il premio di Migliore attrice non protaginista,

Gruppo Teatrale Anoiano
Via Padre Pio, 1
89020 Anoia (RC)
C.F. 01577790809
Torna ai contenuti